Partire dal basso, salire più in alto….

da | Giu 4, 2018 |

<<C’è chi parla di “vita dura” al Campo. Bene, un “piede tenero” può trovarla dura e disagevole; ma non è certo una “vita dura” per uno Scout anziano, che sa come cavarsela e procurarsi le sue comodità.>> (B.P. – Scoutismo per Ragazzi)

Mega-case! Giga-costruzioni! Edifici pachidermici! Ingegneria pachidermica! I titoli fantasiosi non mancano quando si parla di grandi costruzioni. Come non rimanere affascinati dagli edifici più alti del mondo, di cui forse hai già letto qualcosa su questo numero di Tracce? Se hai visto almeno una volta come si costruiscono questi “titani”, avrai sicuramente capito che per fare un grande edificio, ci vogliono delle ottime fondamenta.

Più solido è il basso, più in alto si può salire!

Ti chiederai cosa c’entra questo con il tuo progetto del tavolo di Squadriglia, che non arriva neanche al metro di altezza. Forse non ti servirà preparare dei pilastri di cemento, ma per far funzionare bene le attività al Campo Estivo, la tua Squadriglia avrà comunque bisogno di solide fondamenta: il vostro MATERIALE DI SQUADRIGLIA completo e in perfetto ordine!

Per te, Capo Squadriglia, ecco alcuni spunti per prepararsi al meglio!

1

Presto che è tardi!

Per non ridursi all’ultimo minuto trovando materiale di Squadriglia che si rivela rotto o mancante ed essere costretti poi a nottate in sede per finire di sistemarlo, bisogna pensare per tempo al materiale che servirà alla Squadriglia.

Quando è “per tempo”? Adesso! … No, aspetta, non te ne andare, almeno finisci prima l’articolo! 

Passo dopo passo

2

Un buon metodo per fare tutto senza fretta è procedere un passo alla volta ma con costanza. In una sola Riunione non riuscirete a sistemare tutto, quindi è bene che il/la MAGAZZINIERE/A di Squadriglia si preoccupi di preparare una TABELLA DI MARCIA da seguire. Il primo passo certamente è verificare le condizioni di tutto il materiale di Squadriglia, dalla carta millimetrata ai picchetti della tenda. Tutto quello che manca o è danneggiato dovrà essere recuperato, riparato o sostituito. Dopodiché, distribuite il lavoro da fare, settimana per settimana, e cercate di rispettare i tempi per non accumulare lavoro arretrato. 

3

Check it out!

Se ancora non lo avete, è il momento di fare l’inventario del materiale di Squadriglia. Selezionate poi ciò che vi servirà per il Campo e controllate che sia pulito e utilizzabile, per non avere brutte sorprese nel momento del bisogno. Per non perdere nulla di vista, magazziniera/e o segretaria/o prepareranno una tabella con quello che vi serve e con alcune annotazioni sulla manutenzione necessaria. Ecco un esempio di “check list” a cui ti puoi ispirare, ricordando però di aggiungere tutto ciò che serve a voi, perché ogni Squadriglia ha le sue esigenze: con una lista sott’occhio sarà più facile verificare tutto ciò che deve tornare indietro a fine Campo.

Ogni cosa al suo posto

4

E’ importante che il materiale sia sistemato in perfetto ordine nella cassa di Squadriglia per facilitarne il trasporto e per ritrovare tutto senza difficoltà al Campo. Per evitare che la cassa sia troppo pesante o troppo ingombrante potete usare delle sacche di tela per trasportare una parte del materiale (ad esempio il materiale di espressione), a patto che siano robuste e si possano chiudere. Ricordatevi però che dovrete isolarle al meglio dall’umidità! Parlatene con il/la Capo Riparto.

5

Infine… ai posti di combattimento!

Ora che il materiale è pronto, è il momento di “mettere in ordine la Squadriglia”: preparate già da adesso uno schema per assegnare i Posti d’Azione durante il Campo, in modo che tutti possano fare cose diverse giorno per giorno (es. accendere il fuoco, lavare le pentole, raccogliere la legna, etc.). La/il SEGRETARIA/O si preoccuperà di custodirlo e leggerlo giorno per giorno.

Se come un abile ingegnere riuscirai a rispettare i progetti con il giusto ritmo e dividere i compiti con armonia, realizzerai delle solide fondamenta e costruirai un bellissimo Campo Estivo con la tua Squadriglia.

Buona preparazione!