BUSSOLA E CARTINA

CERCHIAMO DI CAPIRCI QUALCOSA IN PIÙ:

• Cos’è: uno sport riconosciuto a livello mondiale e in attesa di essere inserito tra le discipline olimpiche.
• Come si fa: ci si sposta in terreni sconosciuti, utilizzando una mappa topografi ca e una bussola.
• Qual è lo scopo: riuscire a concludere il percorso – toccando tutte le tappe – nel minor tempo possibile.
• In sostanza è una caccia al tesoro di corsa!

Esistono varie associazioni che promuovono questo sport in tutta Italia e che organizzano sfi de anche per semplici appassionati (www.fi so.it). Potrebbe decisamente essere una bella Impresa di Squadriglia partecipare a una gara: oltre ad essere una buona occasione per sfi dare se stessi e altri concorrenti, potrebbe essere un ottimo esercizio in vista delle prossime Uscite di Squadriglia.
Come per ogni sport occorre allenarsi e per questo avrete bisogno di tracciare un percorso e di costruire le LANTERNE che indicano le varie tappe da cui i giocatori devono passare prima di raggiungere il traguardo. Le cosiddette lanterne (da 6 a 20, a seconda del
tipo di gara) sono dei prismi bianco/arancioni accanto a cui è posizionata una punzonatrice per segnare sul proprio “testimone” (un cartoncino che riporta leschi”!

per eventuali approfondimenti vi consigliamo di visitare questo sito:
http://www.orienteering-lombardia.it/contatti

Ci sono sport in cui si usa una palla, altri in cui occorrono mazze o bastoni, altri ancora in cui servono
archi e carabine… Ma in quale sport si usano una mappa e una bussola?
Si chiama Orienteering, anche detto “sport dei boschi”!

COME COSTRUIRE UNA LANTERNA?

MATERIALE PER DUE LANTERNE

– colla
– forbici
– 2 stampelle di ferro (grucce)
– un cartoncino bianco e uno arancione da 100x70 cm

1) Dal cartoncino bianco ritagliare una striscia alta 30 cm e lunga 93 cm.

2) Piegare questa striscia ogni 30 cm così da avere 3 quadranti da 30x30 cm e una striscia fi nale da 3x30 cm.

3) Ritagliare dal cartoncino arancione una striscia alta 30 cm e lunga 90 cm.

4) Dividere questa striscia in 3 quadrati 30x30 cm e, a seguire, tagliare ciascun quadrato lungo la diagonale, così da ottenere 6 triangoli con due lati da 30 cm.

5) Incollare un solo triangolo arancione su ciascun quadrante bianco (facendo attenzione a disporli tutti nello stesso modo). Ne serviranno quindi solo tre per lanterna.

6) Mettere della colla sulla piega finale da 3 cm del cartoncino bianco e “chiudere” la lanterna.

7) Praticare due fori nella parte alta della lanterna: uno sulla piega di giunzione e l’altro, alla stessa altezza del primo, sulla metà del quadrante opposto.

8) Tagliare la stampella al centro del lato lungo e passarla attraverso i due fori così da poterla appendere. Preparate quindi un numero suffi ciente di lanterne, posizionatele in diversi punti e preparate la mappa e i “testimoni”…Sarà un buon esercizio tanto
per chi prepara il percorso quanto per chi parteciperà alla gara!

 

POCHE SEMPLICI REGOLE SULL’USO DI UNA MAPPA:

• Per convenzione nelle carte si considera sempre il Nord in alto.
• Tieni sempre presente la scala della mappa per valutare correttamente le distanze (ad esempio: in una scala 1:25000, 4 cm sulla carta equivalgono a 1 km e quindi 1 cm sulla carta equivale a 250 m sul terreno).
• Una mappa completa ha sempre una legenda, fai affi damento su questa.
• Allinea sempre la mappa con la direzione segnata dalla bussola: posiziona entrambe su un piano