ABILMENTE

Carta fatta a mano

da | Nov 3, 2018 |

Volete riciclare vecchi giornali, fogli volanti, lettere che avete trovato sistemando l’Angolo di Squadriglia o la vostra camera? Siete semplicemente alla ricerca di un progetto artistico da fare in una Riunione di Squadriglia o in una giornata piovosa? Se la risposta a una di queste domande è “sì”, allora non vi resta che provare a fare la CARTA!

Tutto quello che vi occorre, è:
– telaio
– vaschette / bacinelle
– panno umido
– spugne morbide
– vecchi fogli di carta come quotidiani (non riviste), lettere…
– minipimer
– secchio o ciotola

Preparazione materiale

Prima di tutto occorre avere un telaio. Per realizzarlo basta utilizzare una cornice di legno (quella di un vecchio quadro va bene, altrimenti potete farne una su misura) su cui fissare una zanzariera, o una rete a trama molto fitta, ben tesa e fermata con punti metallici o puntine.
Spezzettate a mano la carta che volete riciclare, mettetela in un secchio e versateci sopra acqua sufficiente a coprirla del tutto. Dopo aver ammollato bene la carta, trituratela con il minipimer fino a ottenere una poltiglia omogenea.
Riempite d’acqua fino a metà le bacinelle, le cui dimensioni dipendono dalla grandezza dei telai. Le vaschette dovrebbero, infatti, essere leggermente più ampie e lunghe del telaio che deve entrare facilmente lasciando spazio sufficiente per muoversi.

Produzione carta

Mettete nelle vaschette qualche manciata della poltiglia ottenuta in precedenza (più poltiglia si mette, più spessa sarà la carta). Togliete eventuali grumi per rendere più uniforme il risultato finale. Immergete il telaio nella poltiglia, con il lato della rete rivolto verso l’alto. Muovete leggermente il telaio di lato fino a livellare e rendere uniforme la poltiglia che resterà sul setaccio.
Sollevate lentamente il telaio facendolo sgocciolare sulla bacinella. Fate scendere l’acqua in eccesso inclinandolo leggermente. Se la carta vi sembra troppo spessa, togliete un po’ di poltiglia, se troppo sottile aggiungetene un po’ e ripetete l’operazione.

Quando l’acqua non sgocciola più, adagiate il telaio (questa volta con la rete verso il basso) su un panno umido e ben tirato su una superficie piana.

Tamponate con una spugna morbida per eliminare tutta l’acqua. Ogni tanto sarà necessario strizzare la spugna.

Quando vi sembra più asciutta, alzate delicatamente il telaio. La carta ancora umida dovrebbe rimanere attaccata al panno.

Aspettate che il foglio e il panno siano completamente asciutti e poi rimuovete delicatamente la carta.
Ripetendo questi passaggi potrete creare altri fogli da usare come meglio vi suggerisce la vostra fantasia!

PICCOLI CONSIGLI
– Per decorare la carta, si possono aggiungere nelle vaschette fogli di carta velina, fili, colori (meglio se acrilici) o elementi naturali come foglie e fiori.
– Si possono fare più strati sottili di carta sul telaio aggiungendo elementi tra uno strato e l’altro di carta.
– Per rendere la carta più resistente si può aggiungere un goccio di colla vinavil nelle vasche (mischiando bene).
– Se avete intenzione di usare la carta per scrivere, mescolate alla poltiglia due cucchiaini di amido liquido; questo impedirà all’inchiostro di venire assorbito.