Le Guide e il trifoglio

Attilio Grieco

Quando Baden-Powell fondò le Guide, scelse come loro emblema il trifoglio, probabilmente ispirato dagli emblemi di prestigiosi reggimenti britannici dove tale simbolo era presente.

Sorge allora la domanda: come mai nella FSE, dove si è così attenti a seguire gli insegnamenti del Fondatore, le Guide hanno invece come emblema un giglio?

I motivi sono essenzialmente storici. La FSE è nata in Germania, a Colonia, nel novembre 1956, fondata da capi tedeschi. Questi avevano deciso di adottare come emblema una croce di Malta caricata con un giglio.

Nel 1957, Karl Schmitz-Moormann, Commissario Generale tedesco, durante un soggiorno di studi a Parigi si rivolse a Pierre Joubert, il famoso disegnatore scout, chiedendogli di disegnare il distintivo della FSE.

Il risultato è quello che conosciamo tutti: molto bello, molto ben proporzionato e araldicamente molto corretto. Infatti Joubert era uno studioso di araldica e utilizzò per il distintivo la croce dell’abbazia cistercense di Morimond, in Francia che ha uno spessore nel centro e questo gli consentì di caricare la croce con il giglio.

Inizialmente la FSE era costituita solo da ragazzi e quindi il problema del trifoglio non si pose.

Quando, dopo qualche tempo, iniziarono le prime Unità femminili, le ragazze tedesche adottarono la stessa uniforme e lo stesso distintivo delle Unità maschili. Erano poche e quindi per motivi di praticità e forse anche di non conoscenza di certe tradizioni, utilizzarono anche loro il distintivo con il giglio.

Negli anni successivi entrarono a far parte della FSE anche i francesi, seguiti dagli inglesi e dai belgi. Tutti seguirono le regole ideate dai tedeschi e il distintivo rimase unico per ragazzi e ragazze.

Inizialmente anche la camicia delle guide era kaki. Divenne celeste nel 1967, per iniziativa delle Capo francesi che vollero rimarcare con un segno visibile la presenza e l’autonomia delle due Sezioni, maschile e femminile.

Nessuna Capo chiese di avere un distintivo con il trifoglio, o di far aggiungere il trifoglio al distintivo disegnato da Joubert (cosa che araldicamente sarebbe stata fortemente errata) perché una uniforme specifica e il distintivo “GUIDE D’EUROPA” caratterizzavano già la Sezione Femminile.

Anche se il trifoglio viene spesso utilizzato come simbolo ufficioso da parte della Sezione Femminile, nessuno ha più rimesso in discussione l’emblema disegnato da Joubert, perché esso rappresenta l’unità delle due Sezioni e l’unità di tutta la UIGSE-FSE.

Pubblicato in 2/2016, Radici