Verso l’Eurojam 2014…

Eurojam: tanti ricordi, tanti volti, tante esperienze, occhi lucidi a ricordare quelli passati… dalle foto in bianco e nero di quello di Francia 1984, a quello “nostro” di Viterbo, all’ultimo della Polonia 2003, che pare finito appena ieri, non quasi 10 anni fa… Eurojam  2014: le nostre speranze, il nostro impegno, la nostra sfida: portare 2.000 guide e 2.000 esploratori a vivere un’esperienza che segnerà la loro vita per sempre, perché un campo come quello non lo si dimentica nemmeno da vecchi… Le nostre speranza è quella di: far vivere la fratellanza scout, far vivere l’Europa, non con le parole, ma con i fatti, non con i racconti degli altri, ma in prima persona, giocando con gli altri, camminando fianco a fianco agli altri, pregando con gli altri; una fratellanza della quale potremmo parlare per ore, o forse giorni, ma che noi desideriamo ardentemente vivere assieme ai nostri riparti di guide ed esploratori… Per questo ci impegneremo in prima persona, insieme a tante, tantissime persone che abbiamo accanto, capo e capi che si spendono per questa giusta causa, che donano il loro tempo di giorno, di notte, durante la settimana e alla domenica, perché non è una cosa piccola organizzare un Eurojam!! La nostra sfida ci aspetta: sì, perché è una sfida (e la vogliamo vincere!), quella che vogliamo condividere con fratelli e sorelle da tutta l’Europa: il futuro ce lo costruiamo noi, giorno per giorno, con le nostre fatiche ma anche con le nostre virtù, con la condivisione e anche col senso di responsabilità, con gli ideali ma anche con la concretezza e l’essenzialità tipiche della guida e dell’esploratore… perché la vita non sia “quello che succede mentre facciamo altri progetti”, ma la vita sia quello che viviamo realmente nella nostra quotidianità cercando di costruircela sempre al meglio! Il tutto è avventuroso, ci prende, ci assorbe, vive in noi! Il tutto ci fa dire che vogliamo prepararci al meglio a vivere questa esperienza, ed ecco perché assieme alle nostre Pattuglie Nazionali di Branca abbiamo pensato al “Diario di un’avventura”, alla Missione “Azimuth Europa”, perché l’incontro con l’altro, con l’altra, quale sarà l’EJ, non sia improvvisato, ma la naturale conclusione di un percorso che non poteva che finire lì, in Francia, nel 2014, ove tanti fratelli e sorelle scout ci attendono perché animati dallo stesso Spirito e dalla stessa Fede in Dio. Buona Strada!

Missioni di squadriglia

Diario di un’avventura

Le Guide sono invitate raccontarsi attraverso questo Diario chi sono, in cosa e come possono crescere come Squadriglie. L’obiettivo è proprio quello di far prendere coscienza alle ragazze della realtà della propria squadriglia e della reale capacità di affrontare un’avventura di tale portata confrontandosi con le caratteristiche tipiche di una squadriglia, dallo stile allo spirito che la anima. Questa presa di coscienza culminerà con l’iscrizione vera e propria all’Eurojam alla fine della prossima estate. Abbiamo coscientemente evitato di indire una gara con relativa selezione, fondandoci sui criteri principe dell’autoeducazione e dell’educazione attraverso le responsabilità (sotto la guida attenta delle Capo Riparto e delle Incaricate di Distretto). Alla fine di questo Diario speriamo non solo di avere il nome delle squadriglie di Italia che partiranno per la Francia, ma che tutte le squadriglie -che avranno partecipato- sappiano chi sono.

Azimuth europa: un passaporto per l’avventura
Azimuth, la direzione, Europa, la destinazione: è questo il nome che riassume per le squadriglie di esploratori le 12 sfide che quest’anno dovranno affrontare, per avvicinarsi all’Eurojam. Un’avventura che li porterà a confrontarsi con 3 livelli raggiungibili per ogni sfida, ora, bronzo e ferro, con il chiaro l’obiettivo di volerla migliorare; ad ogni sfida superata un tassello permetterà loro, nell’arco dell’anno, di comporre una cartina d’Europa. La volontà chiara è quella di far capire a Squadriglie a Capi Riparto se l’esperienza avventurosa dell’Eurojam 2014 sia per loro quella migliore, perché per potervi partecipare con successo è necessario essere una Squadriglia in gamba, che sa il fatto suo, che se la sa cavare in ogni situazione.

Per scoprire di più sulle Missioni e sull’Eurojam potete visitare il sito www.eurojam2014.fse.it

Luvi e Fabio Commissari Nazionali Guide e Esploratori

Taggato con: , , ,
One comment on “Verso l’Eurojam 2014…
  1. Andrea ha detto:

    bravi! bella iniziativa!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*