C’ero anch’io – Un Vescovo con la tendina

Quasi attonito nel ricevere quel mazzo di fiori dalla bambina, Padre Milan, nel ringraziarla, sollevava i fiori guardandosi intorno come per dire: guardate! In un attimo rivolge il capo nella mia direzione, con gli occhi un po’ più in basso, e iniziando a muoversi li porgeva in un dirotto pianto commosso all’anziana mamma seduta fronte a lui. Di tutta la cerimonia che nelle quattro ore aveva riempito, con canti e con la particolare liturgia bizantina, l’intera mattinata, questo episodio è l’unico che avevo capito con certezza e che mi è rimasto nel cuore più di ogni altra cosa: il figlio che ringrazia la mamma per averlo  accompagnato giorno dopo giorno sulle strade
del Signore. Bravo Padre Milan! È proprio vero che Padre Ivan aveva coltivato bene le sue pianticelle nella Vigna del Capo. Prima Cirillo e poi te. Cosa dire ai fratelli Scout italiani che non erano lì, a L’utina il primo giugno scorso? Certo, se solo presento loro il titolo del libretto che ci era stato consegnato all’ingresso della chiesa, di interrogativi ne avremmo a bizzeffe: “Slàvnostnà archijerejskà svätà liturgia s obradom vysviachy prešovského pomosného biskupa Milana Lacha SJ”. Comunque, oltre che constatare la moltitudine di sacerdoti di molti ordini religiosi presenti, mi ha colpito la presenza massiccia di Scout d’Europa slovacchi, compresa la piccola delegazione dell’altra associazioni Scout slovacca. Importante anche la presenza del nostro Commissario Federale che era lì, accompagnato dalla consorte, anche lui gioioso e partecipe, pur facendosi carico di oltre mille km di strada percorsi per essere con tutti noi. Caro Vescovo Milan Lach, sei sempre vicino a noi con le tue preghiere, questo lo so. Ma sappi che anche noi te ne facciamo non poche e che, comunque, alcune passano attraverso la Città del Vaticano inebriandosi dell’entusiasmo di Papa Francesco, che ti ha voluto a tutti costi un suo Pastore con tanto di bastone. Grazie, e ricordati che c’è sempre una tendina ad accoglierti. Il 19 aprile il Santo Padre Francesco ha nominato il Padre Mlan Lach SJ, Vescovo titolare di Ostracine ed Ausiliare dell’Arcieparchia di Prešov dei Bizantini (Slovacchia). A nome del Consiglio Direttivo e di tutta l’Associazione il nostro Presidente ha inviato a P. Milan (che fino a tre anni fa è stato Assistente Spirituale del Gruppo Roma 65 e di molti campi scuola associativi) un messaggio di auguri, assicurandogli il nostro sostegno con la preghiera per questo suo nuovo ed importate Servizio.

Taggato con: , , , ,